Press

Da Edge a Shelf - In che maniera l'industria 4.0 sta trasformando la produzione

Da Edge a Shelf - In che maniera l'industria 4.0 sta trasformando la produzione

settembre 23, 2021

Verona, Italia: la città dell'Opera, di Shakespeare e, forse inaspettatamente, della produzione di microprocessori all'avanguardia. In collaborazione con EXOR International, TIM e JMA wireless, Intel® ha creato una fabbrica di microprocessori end-to-end nei dintorni della città nel Nord Italia. Oltre alle rovine romane e ai palazzi rinascimentali, si sta verificando una rivoluzione completamente moderna: la quarta rivoluzione industriale, quella dell'Industria 4.0.

Grazie all'utilizzo di nuove forme di connettività, l'Industria 4.0 sta offrendo alle aziende produttrici una nuova prospettiva sulle loro operazioni e l'opportunità senza precedenti di sviluppare processi automatizzati all'interno delle proprie fabbriche.

I risultati vanno dall'ovvio guadagno in termini di tagli dei costi ed efficienza, all'innovazione dei prodotti e a una fondamentale trasformazione dei modelli aziendali. E la fabbrica di Verona mostrerà questi principi in azione.

“La nostra fabbrica intelligente di Verona dimostrerà che la digitalizzazione può accadere su qualsiasi scala”, dice Claudio Ambra, CTO del partner EXOR International. “Non vediamo l'ora di condividere ciò che è possibile per i produttori di tutte le dimensioni con le soluzioni Industria 4.0”.

 

La prossima rivoluzione è digitale

Attraverso l'applicazione di IA, 5G, l'Internet delle cose a livello industriale (IIoT) e altre tecnologie, la stampa 3D, l'Industria 4.0 sta creando industrie più intelligenti, più autonome e meglio connesse. Nell'Industria 4.0, l'Information Technology (IT) e l'Operational Technology (OT) si fondono, dando vita a nuove possibilità con idee rivoluzionarie e valore aggiunto.

L'Industria 4.0 porta con sé grandi notizie: entro il 2027, si stima che il settore dell'industria intelligente globale varrà all'incirca 506 miliardi, con un tasso di crescita annuale del 12,2%. Uno dei principali fattori abilitanti è il miglioramento delle tecnologie di rete, in particolare, l'avvento del 5G. Il 5G può trasportare pacchetti di dati più ampi a velocità superiori rispetto agli standard di rete precedenti. Ciò consentirà alle apparecchiature e alle macchine industriali di diventare più intelligenti, più aperte alla comunicazione e più facili da gestire e ottimizzare.

Prendiamo in considerazione l'edge computing. Questo approccio utilizza un'architettura di computing distribuita, con computer che lavorano a diretto contatto con le stesse macchine (ai "margini" della rete). Ciò gli consente di eseguire attività di elaborazione dei dati molto più vicino al loro punto di origine, in modo da ottenere feedback e informazioni approfondite più rapidamente.

Le implementazioni edge a loro volta consentono nuovi approcci trasformativi nell'utilizzo e nella manutenzione delle risorse industriali. La manutenzione predittiva, ad esempio, applica tecniche di analisi dei dati ad input come le vibrazioni delle macchine, per capire quando un macchinario può rompersi.

Il sapere quando le cose possono andare male prima che lo facciano, permette agli operatori di eseguire la manutenzione di una macchina prima che si rompa, riducendo i costi e i tempi di inattività e migliorando la sicurezza dei lavoratori. Macchinari vecchi possono essere la causa di fino al 50% di tempi di inattività non pianificati, quindi è molto importante avere la possibilità di tenere sotto controllo le prestazioni di una macchina nel tempo.

In generale, uno spazio di produzione più integrato e digitalizzato, dove i dati operativi sono più liberamente disponibili, creerà un mondo industriale più gestibile. Consentirà agli operatori di avere una maggiore visibilità sulle loro fabbriche, gli permetterà di monitorare il flusso dei prodotti, identificare problemi come rallentamenti o guasti, simulare processi di progettazione e sviluppo, gestire la logistica e la sicurezza dei lavoratori: le possibilità sono infinite.

E vi sono applicazioni anche nell'ambito della sostenibilità. L'Industria 4.0 offre ai produttori la capacità di comprendere e ridurre al minimo gli sprechi per prodotti e processi, e la possibilità di monitorare i prodotti lungo tutta la catena di approvvigionamento e il loro ciclo di vita. Queste informazioni gli consentono di monitorare e controllare l'impatto ambientale e promuovere il riutilizzo.

 

La fabbrica del futuro

 

La tecnologia è già qui: la chiave sarà trovare il giusto mix di hardware e software e costruire i sistemi giusti, per fare in modo che il potenziale dell'Industria 4.0 diventi realtà. Lo stabilimento di Intel e dei suoi partner a Verona è un esempio di come funziona questo nuovo approccio. Con una vasta gamma di prodotti Intel, tra cui i processori Intel Atom® e i processori scalabili Intel® Xeon®, il progetto dimostra una varietà di processi dell'Industria 4.0 in azione.

 

.....

Leggi l'articolo completo